top of page

Terapia per chi?

terapia

Adulti

Rabbia, dolore, tristezza, paura: protagoniste silenziose della nostra vita. Lasciare loro dello spazio per esprimersi può risultare difficile, sbagliato, faticoso, a volte - però - necessario. Le emozioni guidano e indirizzano le nostre azioni. Diventa importante, allora, prendersene cura imparando a riconoscerle, gestirle e dargli ascolto affinché ogni momento della nostra vita possa essere vissuto con piena consapevolezza, spontaneità e intimità.

Coppie

1+1=3. Un tutto che è più della somma delle sue parti. 
Ognuno di noi viaggia con un proprio bagaglio personale fatto di emozioni, credenze ed esperienze. Un bagaglio prezioso che ci accompagna anche quando si entra nello “spazio del Noi”.
Un campo in cui le individualità danno vita a qualcosa che va oltre lo spazio dell’“Io” e del “Tu”. Un campo in cui ci si incontra in un terreno nuovo da esplorare, costruire e alimentare con cura, costanza e impegno. 

tenersi per mano
skateboarder-g2468422f0_1920.jpg

Adolescenti

Spesso etichettati come “irraggiungibili", “superficiali”, “sempre arrabbiati con il mondo”. Eppure dietro la parola adolescenza si nasconde un mondo pieno di risorse e ricchezze che sarebbe riduttivo etichettare come una semplice fase evolutiva. E’ importante, invece, dare voce e accompagnare i giovani nell’espressione dei loro vissuti, soprattutto interni, che potrebbero trasformarsi in grandi finestre da cui respirare una sana e buona boccata d’aria. 

Bambini

Le prime parole che vengono in mente parlando di bambini sono crescita ed evoluzione. Qualcosa che evolve è qualcosa che ha che fare con il cambiamento e il cambiamento è un momento importante quanto delicato. Delicato e attento deve essere uno spazio messo a disposizione dei bambini per sperimentare, attraverso la creatività e il gioco, l'incontro con l’altro - con l’adulto - che sia in sintonia con i vissuti e le prime esperienze sperimentate. 

Kid in piedi sulla panchina
bottom of page